GLI ISTITUTI DI OSTEOPATIA

GLI ISTITUTI DI OSTEOPATIA

 

GLI ISTITUTI

Confosteopatia nasce con l’obiettivo di raggruppare e rappresentare attivamente tutti gli Istituti di Formazione Osteopatica che hanno come fine primario quello di accrescere la percezione, il valore e la qualità dell’ Osteopatia.

Le Scuole, attraverso la loro attività formativa fatta da personale altamente qualificato, attraverso il rapporto diretto e quotidiano che svolgono con gli studenti ed i docenti che rappresentano il presente ed il futuro stesso dell’ Osteopatia, attraverso la qualità delle proprie infrastrutture, assurgono ad un ruolo determinante ed altamente caratterizzante del livello e degli standard della nostra Professione.

Confosteopatia, attraverso i suoi organi statuari e la propria attività a livello istituzionale, pubblico, privato, territoriale e settoriale ha come prerogativa quella di promuovere, indirizzare e consentire a tutti gli Istituti ad essa associata, di raggiungere quegli standard qualitativi tali da garantire un efficace ed efficiente modello formativo in grado di tutelare e sopratutto contribuire ad un’ Osteopatia di qualità tale da interagire e rapportarsi con gli altri contesti Europei ed Extra Europei.

L’ OSTEOPATIA

Fondata da un Medico- A.T.Still, Nordamerica, fine ‘800 – e basata su una conoscenza precisa e tradizionale della fisiologia e anatomia del corpo umano, l’Osteopatia è una Medicina complementare che studia l’uomo nella sua unità dinamica a partire dall’apparato neuro-muscolo-scheletrico.

L’Osteopata si avvale di metodiche esclusivamente manuali – niente farmaci quindi, nè chirurgia – e tramite l’indagine palpatoria e la manipolazione di articolazioni, organi e tessuti, cerca di localizzare e trattare la causa del dolore, non di rado lontana dalla manifestazione del sintomo.

Nel corso degli ultimi 20 – 25 anni l’Osteopatia si è diffusa anche nel tessuto sociale italiano al punto da essere l’approccio “terapeutico e socio-sanitario” preferito da molti cittadini (Eurispes 2012). Attualmente l’ Osteopatia è riconosciuta e regolamentata in Ighilterra e Francia anche se non completamente implementata nel Servizio Sanitario Nazionale, come invece accade in Svizzera, USA, Canada, Australia e Nuova Zelanda.

In Italia l’Osteopatia ha iniziato la sua procedura di riconoscimento nel 2007 e, nonostante non si sia arrivati ancora ad un suo riconoscimento, la disciplina negli ultimi anni ha avuto un forte sviluppo ed una forte crescita sia nel numero di operatori presenti oggi sul territorio, circa 5000, sia nel numero di cittadini che si rivolgono all’Osteopatia.